The cookie settings on this website are set to 'allow all cookies' to give you the very best experience. Please click Accept Cookies to continue to use the site.

THOMAS HEEREMANS

prezzo a richiesta tel. 0039 335402690

Write a Review
THOMAS HEEREMANS
THOMAS HEEREMANS

 (Haarlem 1641 – Haarlem 1694)

 

Paesaggio ghiacciato con pattinatori
fuori dalle mura di una città

olio su tela
cm 61 x 85
con cornice cm 88 x 113 

Heeremans è nato e morto a Haarlem. A volte erroneamente si riferiva a Frederik Hendrik Mans, probabilmente perché aveva firmato il suo nome "THMANS" con il "THM" insieme, i concessionari principali che presumevano di chiamarsi F.H. Mans.
Heeremans fu battezzato nella chiesa riformata di Haarlem il 29 maggio 1641. Diventò membro della Haarlem Guild of St. Luke nel 1664. Potrebbe essere stato allievo di Caesar van Everdingen. Heeremans sposò Trijntje Claesdr (originario di Leida) il 4 dicembre 1663 ad Haarlem. La coppia ebbe cinque figli tra il 1664 e il 1673, che furono battezzati nella chiesa riformata. La sua prima moglie fu sepolta il 26 settembre 1680. L'artista sposò poi Sibilla Juriaensdr., Una donna della contea di Marck, in Germania, con la quale ebbe un figlio, Gijsbert.
La data esatta della morte dell'artista non è nota. È stato registrato che fu sepolto al Noorderkerkhof il 24 gennaio 1694.

Heeremans noto soprattutto per i suoi paesaggi invernali, i paesaggi urbani, le scene del porto, le viste sulla spiaggia, le viste sul fiume e le scene del villaggio.  Tornò spesso a dipingere la spiaggia di Scheveningen e il villaggio, la spiaggia e le rovine di Egmond. Il suo primo lavoro datato è del 1660, mentre l'ultimo lavoro datato è del 1695,  veduta della spiaggia di Scheveningen Nessuna influenza del suo presunto maestro Caesar van Everdingen è visibile nel lavoro di Heeremans poiché era puramente un artista del paesaggio e non un pittore di figure. Il suo stile è stato piuttosto influenzato da Klaes Molenaer in particolare nella sua rappresentazione di paesaggi invernali e scene fluviali. Le opere di Heeremans si distinguono dalle scene piuttosto melanconiche di Molenaer con l'uso di una tavolozza più brillante e l'introduzione di movimenti più vivaci nelle scene, che sono popolati da molti abitanti del villaggio impegnati in varie attività come pattinaggio, slittino, pesca e conversazione.

Talvolta Heeremans collaborava con pittori di figure specializzate che aggiungevano il personale nei suoi paesaggi. Uno dei suoi collaboratori fu Abraham Storck, che dipinse le figure nel paesaggio invernale con il Montelbaanstoren, Amsterdam.